In questo tempo così ansiogeno e contraddittorio – ogni mattina ci si chiede “cosa succederà oggi?”, “potrò uscire di casa o no?”, “dopo la seconda ondata di Covid ce ne sarà una terza?”, “ma tutto questo finirà prima o poi?” – una delle attività che suggerisco (con me funziona) è guardare foto di cottage e piccole case sparse un po’ ovunque nel mondo.

Le case/casette/cottage che preferisco si assomigliano tutte: hanno un’aria vissuta, tra il rustico e lo shabby, e trasmettono una sensazione di intimità, calore e massimo relax.

Adoro spulciare tra le immagini che possono essere di ispirazione per l’arredamento della mia casetta. Come ad esempio questa…..

Questo connubio tra tetto di legno e muro in pietra è davvero “cool”. Per non parlare della poltroncina a fiori: una delizia.

Amo leggere. Quando sono in Normandia leggo solo e rigorosamente libri in francese, dai romanzi contemporanei (Agnès Martin-Lugand è attualmente la mia preferita, presto le dedicherò un post) ai classici (Flaubert e Rimbaud guidano la mia classifica). Quindi come non restare incantata di fronte a questi angoli di paradiso….

Un’altra delle mie “fisse” sono i caminetti. Ne ho uno in salotto, che ho dovuto far riaprire perché i precedenti proprietari (una coppia della Cornovaglia) l’ avevano fatto chiudere come fanno tutti gli inglesi (e sono tanti) che acquistano case in Normandia🙄🙄🙄. Ma di camini ne ho altri tre. In quello della cucina ho inserito una stufa a legna. Quelli nelle due camere da letto non li uso (ma non si sa mai, forse un giorno li ripristinero’).

Devo ammettere una cosa: la maggior parte delle mie ricerche riguardano la CUCINA.

Quelle qui sotto sono le mie preferite: sfido chiunque a non volerci passare ore scrivendo, chiacchierando con le amiche, preparando un caffè, dei pancakes o una ratatouille…

Bene, per oggi è tutto. La prossima volta vi proporrò foto di bellissimi grenier (mansarde). Per sognare ed evadere da questa pesantezza.

A presto!

Elisabetta Malvagna

Giornalista, autrice e blogger, qualche anno fa ho scelto la Normandia come mia seconda Patria. Amo la scrittura, la fotografia e il cinema. Il silenzio e la natura. Non posso vivere senza il caffè, la cioccolata e la musica. Ho fatto un milione di cose nella vita, dalla cronista parlamentare all'inviata musicale, dalla fotografa all'attivista della nascita naturale.

Potrebbe anche interessarti...

2 commenti

  1. […] vi sono piaciuti i due precedenti post della serie “Il cottage dei miei sogni” – il primo sugli angoli da lettura e le cucine, il secondo sulle mansarde – sarete probabilmente curiosi di leggere anche questo terzo […]

  2. […] vi sono piaciuti i due precedenti post della serie “Il cottage dei miei sogni” – il primo sugli angoli da lettura e le cucine, il secondo sulle mansarde – sarete probabilmente curiosi di […]

Grazie del commento! Annulla risposta