Accendi un sogno e lascialo bruciare in te.

William Shakespeare

Il controllo del fuoco da parte dell’uomo risale a circa un milione di anni fa. Il fuoco serviva a cuocere la carne, a tenere lontane le bestie feroci, ma anche a ritrovarsi, a cantare, a restare uniti.

L’energia che sprigiona il fuoco è strettamente legata alla vita.
Nelle varie culture ha sempre avuto un significato simbolico.
E’ un elemento di purificazione, meditazione, illuminazione e consapevolezza.

Io trascorro ore a guardare le fiamme e ad ascoltare lo scoppiettio della legna che arde.

Mi perdo.

Ma questo perdersi è anche un ritrovarsi.

Se poi hai del buon vino, del camembert e della buona musica, è il paradiso.

Il caminetto in queste foto era stato chiuso dai precedenti proprietari, una coppia della Cornovaglia. Gli inglesi – ma anche i francesi -chiudono regolarmente i caminetti, se va bene ci mettono una stufa a legna. Non li capirò mai.

La gioia che si prova a starsene davanti a un caminetto acceso dopo una passeggiata in campagna o al mare, è difficilmente descrivibile. Mentre te ne stai lì, lentamente vieni attraversato dal calore che scioglie la stanchezza e libera la mente. Facendoti viaggiare all’infinito, dentro e fuori di te.

Improvvisamente entri in contatto con la tua parte primordiale, con il nucleo dell’animale che sei. Ma al tempo stesso tocchi la tua vera essenza, la tua anima.

E così la mente smette di pensare, calcolare, programmare, girare in tondo. La fiamma e il calore che essa sprigiona hanno il potere di riattivare quella parte di cervello che nelle nostre vite caotiche e ripetitive non abbiamo mai il tempo di coltivare, toccare, sentire, risettarci.

Abbandoniamoci a noi stessi, ogni tanto. E godiamoci l’amico fuoco.

Alla prossima!

Elisabetta Malvagna

Giornalista, autrice e blogger, qualche anno fa ho scelto la Normandia come mia seconda Patria. Amo la scrittura, la fotografia e il cinema. Il silenzio e la natura. Non posso vivere senza il caffè, la cioccolata e la musica. Ho fatto un milione di cose nella vita, dalla cronista parlamentare all'inviata musicale, dalla fotografa all'attivista della nascita naturale.

Potrebbe anche interessarti...

1 commento

  1. […] Il caminetto è uno dei punti di riferimento di una casa. E’ l’ideale per riunire gli amici, bere del buon vino o un thè caldo, mangiare castagne e dolcetti, chiacchierare, rilassarsi, trascorrere una serata in santa pace. In semplicità. L’atmosfera che un camino scoppiettante riesce a creare è assolutamente unica (se vi interessa ne parlo anche in questo post). […]

Grazie del commento! Annulla risposta