La Normandia è il mio grande amore. Ci vado appena posso. E ogni volta un salto a Falaise, che si trova a soli 20 minuti di macchina, è d’obbligo.

Falaise è una cittadina ricca di storia nel dipartimento del Calvados.
E’ la fortezza più antica della Normandia e qui nacque Guglielmo il Conquistatore, primo re normanno d’Inghilterra, che lanciò proprio da Falaise la sua invasione nel 1066.

La città fu poi conquistata nel 1204 da Filippo II di Francia, ripresa da Enrico IV nel 1417, e finalmente riportata sotto la corona francese da Carlo VII nel 1450.

Il sabato mattina vado spesso a fare la spesa al mercato settimanale di Place Belle Croix. I banchi stracolmi di deliziosi prodotti gastronomici, proseguono anche in Rue Amiral Courbet e Rue de la Fresnaye.

Una volta, finita la spesa, ho fatto una lunga passeggiata per le stradine di questa storica città normanna. E ho scoperto una vera meraviglia: la chiesa di Saint Gervais. Costruita 10 secoli fa, sotto il mitico Guglielmo, fu completata sotto il figlio Henri I Beauclerc e consacrata nel 1134.

Le parti romaniche sono dovute all’influenza architettonica dell’Abbazia delle Signore di Caen (voluta da Guglielmo). La chiesa ha subìto molti danni nel corso dei secoli: dopo l’assedio di Filippo II alcune parti furono ricostruite in stile gotico; poi nel 1417 durante la Guerra dei Cent’anni; e fu incendiata durante le Guerre di Religione nel 1590 (furono rifatti il coro, l’ambulatorio, le sue cappelle e quelle dell’abside).

Gravissimi i danni durante la Seconda Guerra Mondiale: la chiesa fu infatti pesantemente bombardata nel corso della Battaglia di Normandia.

Ma Falaise offre molto altro. Nella lunga lista di gioielli da visitare c’è il Castello di Guglielmo il Conquistatore, circondato da mura imponenti e davvero suggestive. O il Mémorial des Civils, un magnifico museo nato nel 2016, dedicato a un aspetto spesso ignorato: quello della vita dei civili francesi durante l’occupazione tedesca, la liberazione e nel post-guerra. Purtroppo attualmente è chiuso a causa del Covid. Speriamo riapra prestissimo!

Alla prossima!

Elisabetta Malvagna

Giornalista, autrice e blogger, qualche anno fa ho scelto la Normandia come mia seconda Patria. Amo la scrittura, la fotografia e il cinema. Il silenzio e la natura. Non posso vivere senza il caffè, la cioccolata e la musica. Ho fatto un milione di cose nella vita, dalla cronista parlamentare all'inviata musicale, dalla fotografa all'attivista della nascita naturale.

Potrebbe anche interessarti...

1 commento

Grazie del commento! Annulla risposta